ChromoLife, Capri, 1/15 luglio 2018

Ho deciso di chiamare ChromoLife questa mostra in onore di Capri un’isola che mi ospita e che mi ha sempre legato al suo fascino e alla sua storia.

Questo nome oltre che indicare una delle mie tecniche pittoriche descrive il vero spirito dell isola azzurra.

Capri con i suoi colori i suoi profumi con i suoi dualismi contrastanti , affascina e strega, Capri, montagna in mezzo al mare, caotica come Milano in piazzetta, silenziosa e solitaria nei sentieri che percorrono l’isola, paradiso per turisti d’estate inferno per gli isolani d’inverno.

Capri nella sua storia centro dell impero romano 2000 anni fa, oggi centro del Jet-set internazionale.

Capri è tutto questo mille colori separati e aggregati che convivono nella diversità esaltando il contesto.

Capri è una vita a colori, i mille blu del mare dal più intenso all’ ipnotico azzurro della sua famosa e incredibile grotta, alle decine di sfumature di verde delle sue piante che dal mare si inerpicano fin su sul monte Solaro, al vorticoso fiume delle magliette dei turisti che attraversano incessantemente come inesorabile marea le vie del piccolo centro, ai mille negozi illuminati come a NY che compongono via Camerelle.

Capri, ChromoLife, due nomi uno stile.